I NOSTRI ITINERARI

L’Isola d’Elba è una meta perfetta per chi ama la bicicletta. Grazie al clima ventilato e difficilmente afoso (persino in agosto nelle ore più calde non è mai torrido) permette passeggiate ideali  sia fuori stagione che in estate.
Tante le salite da affrontare e i percorsi da scegliere. Innanzitutto circumnavigare l’isola percorrendo tutto il suo perimetro è alla portata di qualunque ciclista mediamente allenato: in totale sono 109km e un buon dislivello condito da continui saliscendi e un paio di salite corte ma vere ed impegnative come il Volterraio e Monte Tambone. Ne vale veramente la pena. Percorrerla in senso orario è forse un poco più dura per via del versante tosto del Volterraio; in senso antiorario permette di pedalare nella corsia stradale più esterna, più esposti, un male per chi soffre di vertigni (nella costa ovest ci sono ampi tratti meravigliosi ma a strapiombo sul mare) ma è il miglior punto di vista per gustarsi meglio la costa frastagliata e i panorami dell’isola.

ELENCO ITINERARI E PERCORSI PER E-BIKE DA NOI PROPOSTI:

Ciclotour Rio Marina Cavo Rio Elba

Partenza da Rio Marina in direzione Cavo, punto orientale più estremo dell'Isola d'Elba che si affaccia sull'Italia, con una bellissima vista in giornate chiare di tutta la costa toscana, passando dalla bellissima Spiaggia di Frugoso  dopo le ultime casette si entra nella GTE in direzione Mausoleo Tonietti, sul monte Lentisco in una posizione isolata e panoramica.

Fu progettato intorno al 1900 dall'architetto fiorentino Adolfo Coppedè per la famiglia Tonietti. Il Mausoleo è un'imponente torrione a pianta quadrata slanciato in verticale, preceduto da una scalinata marmorea. Questa sua particolare struttura suggerisce un richiamo al mondo navale, in particolare alla forma di un faro. Proseguendo il percorso in direzione Rio Elba, incrocerete il Ristoro Amandolo, considerato fra i migliori ristoranti all'Isola d'Elba, in una delle più suggestive posizioni, da dove si gode la vista del bosco, della campagna e di un indimenticabile tramonto sul mare, in un contesto veramente unico, particolare e all'aperto. La prima cosa che troviamo entrando a Rio Elba è L'Orto dei Semplici, annesso all'Eremo di Santa Caterina a Rio nell'Elba, è nato nel 1990 su idea dei Proff. G. Corsi e F. Garbari con l'intento di promuovere e diffondere la conoscenza delle piante spontanee e coltivate dell'Arcipelago Toscano e di conservare le tradizioni etnobotaniche a esse legate. Un'altra struttura di particolare interesse scendendo da Rio nell'Elba è il lavatoio pubblico, collocato all’interno di in un edificio con soffitto a capriate e finestroni, vicino alla Fonte dei Canali, da cui è alimentato, è stato recentemente restaurato ed attualmente, oltre ad essere accessibile gratuitamente ai visitatori, è anche location per mostre, concerti ed eventi, Infine si ritorna al punto di partenza, ovvero a Rio Marina.

Difficoltà S2 media

Lunghezza 26,4 km 

Durata 3:30h. 

Dislivello 717m 

Discesa 717m 

Rio Marina Cavo.png

Ciclotour Conquistadores Cup

Il tracciato della nuova gara di Porto Azzurro, la Conquistadores Cup: il tracciato tocca tutti i punti più belli e panoramici del comune di Porto Azzurro, con alcune discese tecniche e salite impegnative.

Bellissimo itinerario che replica il percorso della "Conquistadores Cup" che per chi non lo sapesse è una Gara Marathon di Mountain Bike che si svolge tra le splendide colline dell’entroterra e i luoghi più significativi del territorio di Porto Azzurro: la spiaggia di Terranera, il centro storico del paese; sempre immersi nella natura e con vista panoramica sul bellissimo mare dell’Isola d’Elba. Una curiosità a riguardo Il nome della gara Conquistadores Cup, la denominazione dei percorsi e il nome dell’associazione sportiva che si occupa di organizzarla A.S.D. Longone Bike, sono nati in onore dei veri conquistadores spagnoli che hanno regnato sul territorio di Porto Azzurro nel XVI secolo.

Partenza dalla Piazza Giacomo Matteotti di Porto Azzurro in direzione Via Solferino fino alla passeggiata Carmignani che costeggia le mura del Forte Longone, dopo di chè si prosegue sempre verso la spiaggia di Barbarossa e ce la teniamo sulla destra fino a superare il Camping Arrighi e gli Appartamenti Carmignani in direzione spaiggia della Ripa e Resort Capobianco, superato ci trovereno alla spiaggia del Reale,  poco dopo ci diregiamo verso il Laghetto di Terranera, un laghetto molto suggestivo nato a seguito del riempimento di acqua sulfurea e marina del piccolo bacino minerario dove venivano estratti ematite, magnesite e pirite, superato anch'esso si prende per Via Caprini fino al Bivio Boni per Cavo, tenendoci Ortano sulla destra, in loc. San Felo prendiamo il sentiero sulla sinistra e ci dirigiamo verso Monserrato fino ad arrivare al Pino secolare di Monserrato, superato il Pino si scende sulla sinistra per il sentiero che porta a Val di Capanne, in zona Campo sportivo nel Comune di Porto Azzurro superata la loc. Monte si prosegue per via di Pontecchio torna al punto di partenza nella Piazza Giacomo Matteotti di Porto Azzurro.

Indicazioni sulla sicurezza

Lungo il tracciato sono presenti salite molto impegnative, anche se abbastanza brevi, con pendenze che spesso superano il 20%, divertentissime discese tecniche e altri single track che rendono la gara molto impegnativa e allo stesso tempo affascinante.

Difficoltà S3 Difficile

Lunghezza 22 km 

Durata 4:00h. 

Dislivello 961m 

Discesa 958m 

Ciclotour di Country E-Bike Rent Conquis

Modulo di iscrizione

Seguici

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • LinkedIn Icona sociale
Trustpilot star.png
google reviews.png

Country E-bike Mustang rent&delivery Sede legale in Via Mentana, 54 57037 Portoferraio (LI) P. IVA 01961220496  C.F. GRCRSR84S13L063V Cell. +393291522535 mustangcountryebikerent@gmail.com

©2020 di Mustang Country E-Bike Rent&Delivery.